Skip to main content

Orti

Più di 500 orti realizzati in tutta Italia.

A metà degli anni Novanta nasce a Berkeley (California) il primo School Garden di Slow Food, pensato e “coltivato” da Alice Waters, vice-presidente Slow Food Internazionale.
In Italia l’Orto in Condotta prende avvio nel 2004 divenendo lo strumento principale delle attività di educazione alimentare e ambientale nelle scuole.
Insieme agli studenti, gli insegnanti, i genitori, i nonni e i produttori locali sono gli attori del progetto, costituendo la comunità dell’apprendimento per la trasmissione alle giovani generazioni dei saperi legati alla cultura del cibo e alla salvaguardia dell’ambiente. L’Orto in Condotta prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani.
Slow Food festeggia gli Orti in Condotta a livello nazionale l‘11 novembre, giorno della festa di San Martino, data tradizionalmente dedicata alla messa a riposo dei campi. Le scuole che partecipano al progetto Orto in Condotta sono parte di una grande rete: insieme contribuiscono ad affermare il diritto al piacere del cibo nelle scuole.

Come diventare Orto in Condotta

L’Orto in Condotta è un progetto che prevede percorsi formativi e attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale. L’orto rappresenta uno strumento didattico per conoscere il territorio, i suoi prodotti e le sue ricette ma anche occasione per incontrare esperti artigiani, produttori e chef della comunità locale. L’orto deve presentare alcune caratteristiche: il terreno deve essere coltivato per tutta la durata del progetto la coltivazione deve essere biologica o biodinamica le varietà coltivate devono essere quelle tipiche del territorio regionale è vietata la coltivazione di prodotti geneticamente modificati devono essere privilegiati i prodotti che possono essere raccolti e consumati durante l’anno scolastico l’uso dell’acqua deve avere un ruolo didattico: deve essere spiegata agli studenti l’importanza di una gestione oculata della risorsa Per entrare nella rete dell’Orto in Condotta, le scuole possono fare riferimento alle Condotte Slow Food presenti sul territorio oppure al nostro Ufficio. Slow Food si occupa di illustrare il progetto e di verificare con il referente della scuola quali sono le condizioni per la sua attivazione.

Per informazioni: educazione@slowfood.it
Leggi il Giornalino dell'Orto in Condotta

 

 

ORTI ALL'ARCHEOMERCATO

Officina degli Orti di Decimo Miglio
Archeomercato della Terra -Piazza Garibaldi

ORTI IN CONDOTTA

Istituto Alberghiero del Convitto Nazionale Amedeo di Savoia, Piazza Garibaldi

ORTI DIDATTICI

Scuola Elementare Madre Teresa di Calcutta via Leonina

L'Officina dei Piccoli

Strada di Paterno Tivoli

Punto Luce Ponte di Nona Save the Children

Progetto Slow Food Lazio

ORTI DI COMUNITA'

Comunità Slow Food per la valorizzazione delle Orticulture-Tivoli